TAS5: Corso Online Regista di Esperienze (Operatore del Turismo Esperienziale)

Corso Online Operatore del Turismo Esperienziale

Il nostro Corso Online Operatore del Turismo Esperienziale (regista di Esperienze) offre i seguenti vantaggi:

  • Erogato da un Ente di Formazione Professionale accreditato ai sensi di legge
  • Conforme agli standard europei EQF e ECVET 
  • Riconosciuto dall’Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali (AIPTOC) autorizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) a rilasciare Attestato di qualità e di qualificazione professionale dei Servizi ai sensi degli Artt. 4, 7 e 8 della legge 4/2013 (al momento è l’unico corso riconosciuto per tale professione)
  • Compatibile con l’Elenco delle Competenze del Turismo, dell’Arte e dello Spettacolo (ECTAS). Il completamento dell’intero percorso formativo permetterà il riconoscimento per l’inserimento nell’elenco Professionisti del Turismo, delle Arti e dello Spettacolo (EPTAS). Il superamento delle singole Unità Didattiche permetterà il riconoscimento (e relativo inserimento in EPTAS) di singole competenze tematiche. L’inserimento nell’elenco EPTAS è gratuito.
  • E-learning: Il corso può essere frequentato online da qualunque luogo e in qualsiasi orario della giornata. Può essere iniziato e terminato in qualsiasi momento senza obblighi di scadenza.
  • Completo: fornisce le competenze necessarie per operare in tutti gli ambiti di riferimento: naturalistico, enogastronomico, artistico, Immateriale e demoetnoantropologico

Descrizione del percorso Formativo

Profilo Professionale e normativa di riferimento

Chi è

Il Regista di Esperienze (Operatore del Turismo Esperienziale) è una figura professionale polivalente che possiede competenze specifiche per:

  • Fornire consulenza in materia di Turismo Esperienziale
  • Operare in proprio gestendo le proprie offerte Esperienziali in qualità di Operatore Esperienziale o Regista di Esperienze

Le conoscenze

  • Il Regista di Esperienze ha una profonda conoscenza del Patrimonio Culturale (materiale e immateriale), del concetto stesso di offerta esperienziale e delle conoscenze necessarie per ideare, progettare, realizzare e gestire, anche in proprio, una offerta esperienziale. Riesce a conciliare la conoscenza del Turismo Culturale ed in particolare di quello Esperienziale con percorsi specifici di esperienze uniche, basate sulle relazioni umane, che permettono di approfondire la conoscenza di elementi di identità locali nonché di acquisire esperienze multisensoriali, anche attraverso la partecipazione diretta nelle attività che costituiscono l’offerta esperienziale stessa.

Normativa e schemi di riferimento

Non essendo una figura professionale regolamentata, ai fini dello svolgimento della professione non è prevista una abilitazione della professione, ciononostante un riconoscimento ai sensi della legge 4/2013 offrirà maggiori garanzia di riconoscibilità della professione, tracciabilità delle competenze e di tutela per gli utenti.

Tale figura è inoltre riconosciuta dall’Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali (AIPTOC) autorizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) a rilasciare Attestato di qualità e di qualificazione professionale dei Servizi ai sensi degli Artt. 4, 7 e 8 della legge 4/2013.

Le Associazioni ex Legge 4/2013 riconosciuti dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) svolgono da alcuni anni un ruolo sempre più importante e delicato nella formazione degli elenchi dei professionisti assoggettati alla legge 4/2013 (Professioni non organizzate in ordini o collegi).  A tal proposito è utile ricordare quanto è avvenuto negli ultimi anni: 

2021: La Regione Sicilia ha pubblicato un Decreto (DA 0033 del 19/01/2021) finalizzato alla realizzazione di un elenco delle guide ambientali, escursionistiche e naturalistiche operanti in Sicilia. Il Decreto stabilisce che possono essere inseriti nell’elenco i professionisti iscritti ai registri nazionali di Associazioni di categoria riconosciute dal Ministero dello Sviluppo Economico.

2020: Il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 30 ottobre 2019 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale N°297 del 19 dicembre 2019, stabilisce che  i professionisti aderenti alle associazioni professionali individuate nell’elenco tenuto dal Ministero ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4 e in possesso dell’attestazione rilasciata ai sensi della medesima legge sono stati individuati tra i possibili beneficiari delle agevolazioni previste dallo stesso Decreto

2019: Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBACT) con il D.M. 244 del 20 maggio 2019 ha  istituito l’elenco nazionale dei “Professionisti dei beni culturali” . Le associazioni ex Legge 4/2013, sono considerate associazioni certificanti ai sensi dell’art. 4, comma 7 del D.M 244/2019, per il riconoscimento dei requisiti professionali ai fini dell’inserimento nell’elenco nazionale dei “Professionisti dei beni culturali”.

Struttura del Percorso Formativo

Il percorso formativo permette l’acquisizione delle conoscenze, abilità e competenze associate ai seguenti profili professionali:

    • Regista di Esperienze (Operatore del Turismo Esperienziale)

Strutturazione del percorso formativo, Livello EQF e Crediti ECVET assegnati
600 ore di impegno totale (carico di lavoro complessivo necessarie per ottenere i risultati dell’apprendimento) distribuibili in media in un semestre e strutturate in:

    • 260 ore di formazione in modalità E-learning
    • 120 ore Project Work o Tirocinio lavorativo
    • 220 ore di impegno da dedicare allo studio individuale, agli approfondimenti e al tempo per la preparazione per gli esami.

Crediti Formativi ECVET (CFE): 26 (22 per le U.D, 4 per il Project Work/Tirocinio)
Livello EQF: 6

Attestazioni rilasciate

  • Regista di Esperienze (Operatore del Turismo Esperienziale)

Profili specialistici riconosciuti (schema di riferimento SP/TAECF/CP6):

  • Profilo P1: Area Naturalistica
  • Profilo P2: Area Enogastronomica
  • Profilo P3: Area Artistica (comprendente anche il settore legato al turismo del Made in Italy – Artigianato Artistico)
  • Profilo P4: Area Immateriale e Demoetnoantropologica (comprendente il turismo relativo al settore del Patrimonio Culturale Immateriale – che compente al suo interno anche il Patrimonio Demoetnoantropologico – e tutte le forme di turismo culturale ed emozionale non considerati nei profili P1, P2, P3).

Prerequisiti di Accesso

Non sono previsti requisiti di accesso, pertanto tutti possono accedere a tale percorso formativo, è comunque opportuno ricordare quanto segue:

In base a quanto indicato nella scheda del profilo professionale SP/TAECF/CP46: Guida Naturalistica (Guida Ambientale Escursionistica) vi sono i seguenti compiti facoltativi:

  • T8: Effettuare in prima persona interventi di primo soccorso in caso di incidenti o malore
  • T9: Interfacciarsi in lingua straniera in funzione del target territoriale di riferimento dei propri clienti

Nota: L’aspetto facoltativo T8 è legato alla presenza, nel team di accompagnatori dell’escursione, di una figura in possesso delle competenze per effettuare interventi di primo soccorso in caso di incidenti o malore (competenze dimostrate dal possesso del certificato rilasciato a seguito della frequenza di un corso di primo soccorso BLS erogato da enti autorizzati). Nel caso la Guida Naturalistica sia l’unico componente del team di accompagnatori, il compito T8 diventa obbligatorio. Pertanto i fini dello svolgimento della professioni sarebbe opportuno che tutti i professionisti si dotino di patentino BLS. Il modulo del percorso formativo pur contenendo informazioni sulle modalità del primo soccorso non può in nessun modo essere considerato sostitutivo del patentino BLS che dovrà essere rilasciato da enti autorizzati.

La competenza del compito T9 può essere messe a disposizione anche da altri componenti del team di accompagnatori laddove la richiesta dell’utenza lo preveda. In ogni caso è consigliabile, al fine di operare in piena autonomia la conoscenza di una o più lingue straniere (livello A2 o superiore).

 

Costo

Costo di iscrizione intero percorso rateizzato € 1280 (128 in sede di prima iscrizione + 12 rate di € 128)
Clicca per il Pagamento prima rata (in caso di pagamento rateale)

In caso di pagamento totale all’inizio del corso si applica uno sconto del 40%

Intero percorso formativo € 768 (Clicca per acquistare l’intero corso)

Dopo aver acquistato il corso (unica soluzione o a rate), registratevi nella piattaforma di E-Learning www.faditalia.it per la frequenza e richiedete l’iscrizione online al corso (o, in alternativa, inviate comunicazione di avvenuta iscrizione a turismo@centrostudihelios.it), provvederemo ad abilitarvi alla frequenza del percorso formativo nell’arco della stessa giornata della vostra comunicazione.

* In caso di pagamento rateale, l’attivazione delle singole U.D è legata allo stato di avanzamento dei pagamenti. Le rate vanno pagate prima dell’attivazione delle singole U.D successive alla prima.

Per informazioni: Centro Studi Helios 0932 229065 mail: turismo@centrostudihelios.it

Il Corso Online Operatore del Turismo Esperienziale è caratterizzato dai seguenti aspetti:

  • Conforme agli standard europei EQF e ECVET: Quadro Europeo delle Qualifiche (European Qualification Framework – EQF), ) e la Raccomandazione 2009/C 155/02 (Sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionale -ECVET)
  • Percorso Formativo riconosciuto dall’Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali (AIPTOC) autorizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) a rilasciare Attestato di qualità e di qualificazione professionale dei Servizi ai sensi degli Artt. 4, 7 e 8 della legge 4/2013
  • Compatibile con l‘Elenco delle Competenze del Turismo, dell’Arte e dello Spettacolo (ECTAS). Il completamento dell’intero percorso formativo permetterà il riconoscimento per l’inserimento nell’elenco Professionisti del Turismo, delle Arti e dello Spettacolo (EPTAS). Il superamento delle singole Unità Didattiche permetterà il riconoscimento (e relativo inserimento in EPTAS) di singole competenze tematiche. L’inserimento nell’elenco EPTAS è gratuito.
  • Modulare: Ogni Unità Didattica è una unità capitalizzabile, autonoma, con propri crediti ECVET e basata sul principio del trasferimento delle competenza
  • Flessibile:  Potranno essere riconosciuti Crediti Formativi ECVET per attività formative precedentemente svolte in percorsi analoghi e le attività di Tirocinio. Il riconoscimento avverrà nel rispetto delle  “Linee Guida Riconoscimento Crediti Formativi”
  • LifeLong Learnig (Apprendimento permanente): I Corsi LifeLong Learning sono caratterizzati dal fatto che non hanno scadenza, sono sempre aperti ed il corsista potrà sempre accedere al corso anche dopo il suo completamento, al fine di usufruire degli aggiornamenti e delle novità relative ad alcuni dei contenuti didattici del percorso formativo.
  • E-learning: Il corso può essere frequentato online da qualunque luogo e in qualsiasi orario della giornata.

Destinatari
Gli argomenti trattati rendono adatto il percorso formativo ad un’ampia platea di persone, sostanzialmente chiunque operi o desideri operare all’interno della filiera culturale e turistica (Consulenti e Operatori  Turistici).

Sintesi delle Unità Didattiche (U.D)  del Corso Online Operatore del Turismo Esperienziale (*)

(*) Per i dettagli dei contenuti didattici si veda lo schema formativo elaborato in conformità allo standard SF/TAECF/CP6 .

Competenza ECTAS ottenuta : CP6 (tra parentesi, quanto presente, il codice di competenza tematica ECTAS riconosciuto per le singole U.D)

Nota: Alcune U.D possono essere acquistate, se lo si desidera, anche separatamente dal presente percorso formativo (possono essere intesi come corsi singoli autonomi). Cliccando sul nome del U.D si viene indirizzati alla pagina del singolo corso contenente il programma dettagliato e la eventuale  possibilità di acquisto della singola U.D . (inteso come corso singolo) 

Modulo Base

Modulo Quality Management

  • QMN6 Quality Management (2 CFE)

Modulo Professionalizzante

Modulo Trasversale

 

Project Work/Tirocinio Lavorativo 

L’attività di Project Work avrà come obiettivo lo sviluppo di un progetto relativo a contesti reali concordati con il Tutor didattico. L’impegno complessivo per il Project Work è di almeno 120 ore. In alternativa è possibile sostituire il Project work con attività di tirocinio lavorativo nel rispetto di quanto previsto dal regolamento “Linee Guida Riconoscimento CFE”.

Esame Finale

I Partecipanti, una volta completato tutte le U.D ed il Project Work  potranno accedere all’esame finale (eventualmente, su richiesta, in videoconferenza)

Corso Online Operatore del Turismo Esperienziale (regista di Esperienze)

Share This Post