In offerta!

Operatore del Turismo Esperienziale (180 ore)

854,00 597,80 IVA INCLUSA

Operatore del Turismo Esperienziale (180 ore) in E-learning

Descrizione

Operatore del Turismo Esperienziale (180 ore)

Il Profilo Professionale

Chi è

L’Operatore del Turismo Esperienziale è una figura professionale che possiede competenze specifiche per:

  • Fornire consulenza in materia di turismo esperienziale
  • Operare in proprio gestendo le proprie offerte esperienziali in qualità di Operatore Esperienziale

L’attività professionale dell’Operatore del Turismo  Esperienziale costituisce attività professionale non regolamentata ai sensi dell’art. 2 della Legge n. 4/2013 che comprende le professioni non organizzate in ordini o collegi.

Le sue conoscenze

L’Operatore del Turismo Esperienziale ha una profonda conoscenza del concetto stesso di offerta esperienziale delle conoscenze necessarie per progettare, realizzare e gestire, anche in proprio una offerta esperienziale. Riesce a conciliare la conoscenza del Turismo  Culturale ed in particolare di quello Esperienziale con percorsi specifici di esperienze uniche, basate sulle relazioni umane, che permettono di approfondire la conoscenza di elementi di identità locali nonché di acquisire esperienze multisensoriali, anche attraverso la partecipazione diretta nelle attività che costituiscono l’offerta esperienziale stessa.

Il percorso formativo

Destinatari del percorso formativo

Gli argomenti trattati rendono adatto il percorso formativo ad un’ampia platea di persone, sostanzialmente chiunque operi o desideri operare all’interno della filiera culturale e turistica (Consulenti e Operatori  Turistici).

Strutturazione del percorso formativo

Per la formazione di tale figura è stato realizzato un percorso formativo specifico di 180 ore di impegno complessivo ore strutturato in:

  • Percorso formativo di 140 ore in modalità E-learning, strutturato singole unità didattiche (U.D) necessarie per la formazione specifico del “Operatore del Turismo Esperienziale”
  • Project Work: 20 ore
  • Studio individuale ed esercitazioni: 20 ore

140 ore in modalità E-Learnig:  

  • Il Patrimonio Culturale Materiale
  • Il Patrimonio Culturale Immateriale
  • Turismo Esperienziale
  • Quality Management
  • Aspetti giuridici
  • Strumenti per il settore turistico
  • Strumenti di Base e Trasversale

Si veda in basso il programma di dettaglio

 Project Work e Esame Finale 

L’attività di Project Work avrà come obiettivo lo sviluppo di un progetto relativo a contesti reali concordati con il Tutor didattico. L’impegno complessivo per il Project Work è di almeno 20 ore. L’esame finale (scritto e orale, eventualmente in videoconferenza).
Gli allievi che completeranno tutti i moduli ed effettuato le attività previste dal Project Work potranno accedere all’esame finale per l’ottenimento del titolo: “Operatore del Turismo Culturale” e l’inserimento nel registro associato

Costo

Costo di iscrizione intero percorso rateizzato € 700 + IVA  = € 854 (100 + IVA in sede di prima iscrizione + 6 rate di € 100 + IVA*)
Pagamento prima rata (in caso di pagamento rateale)

In caso di pagamento totale all’inizio del corso si applica uno sconto del 30%

Intero percorso formativo € 490 + IVA = € 597,80 (Acquista intero corso)

* In caso di pagamento rateale, l’attivazione delle singole U.D è legata allo stato di avanzamento dei pagamenti. Le rate vanno pagate prima dell’attivazione delle singole U.D successive alla prima.

I soci dell’Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali (AIPTOC) possono frequentare il corsi a condizioni agevolate, per informazioni a tal proposito inviare richiesta a segreteria@aiptoc.it

Crediti formativi e Attestato finale

Per acquisire il Titolo di Operatore del Turismo Culturale (O-TC) è necessario aver frequentato l’intero percorso formativo, svolto il Project Work e superato l’esame finale. Il Corso è rinosciuto da AIPTOC per l’inserimento nel registro interno AIPTOC.

Requisiti di conoscenza, abilità e competenza

I Requisiti di conoscenza, abilità e competenza della figura professionale “Operatore del Turismo Culturale” sono stati definiti in base allo schema schema elaborato dal Centro Studi Helios “CSH-PPT/10″: Profili Professionali per il Turismo (PPT) – Requisiti di conoscenza, abilità e competenze – Operatore del Turismo Culturale”. Lo schema CSH-PPT/10 è stato elaborato in conformità al Quadro Europeo delle Qualifiche (European Qualification Framework – EQF) e al modello e-CF 3.0 (European e-Competence Framework) ciò al fine di una maggiore trasparenza, riconoscibilità nazionale e internazionale e spendibilità del titolo acquisito.

I Registri della figura professionale

Il Centro Studi Helios ha istituito 2 registri:

  • Registro O-TC: registro dei professionisti abilitati alla professione “Operatore del Turismo Culturale” a cui potrà accedere chi ha completato il Percorso formativo e superato tutte le verifiche previste
  • Registro O-TC Senior: rivolto ai “Operatore del Turismo Culturale” che dimostrino il possesso di ulteriori requisiti in termini di titoli di studio (Apprendimento formale) e di esperienza lavorativa (Apprendimento informale) previsti da uno schema CSH-PPT/10 predisposto dal Centro Studi Helios.

I registri costituiscono un Marchio di Garanzia che attesta il possesso dei requisiti di conoscenze, abilità e competenze previsti per il profilo professionale in oggetto e sono a disposizione degli Enti pubblici e delle aziende private della filiera turistica interessate alla figura professionale “Operatore del Turismo Culturale”.

I registri sono a disposizione degli Enti pubblici e delle aziende private della filiera turistica interessate alla figura professionale in oggetto

Per informazioni: Centro Studi Helios 0932 229065 mail: info@centrostudihelios.it

Programma di dettaglio

Contenuti didattici

Il Patrimonio Culturale Materiale

  • Il Concetto di Bene Culturale
  • La Convenzione sul Patrimonio mondiale di Parigi del 1972
  • La Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità (WHL)
  • I Siti mondiali nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità
  • I siti italiani nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità
  • Biosfere e Geoparchi Globali Unesco
  • Patrimonio Naturale: Concetti base
  • Classificazione delle Aree Naturali Protette
  • I Parchi Naturali
  • I Parchi Naturali Nazionali e Regionali
  • Le riserve Naturali
  • Le Aree Marine Protette (AMP)
  • Rete Natura 2000
  • Il Turismo Archeologico
  • I Principali Siti Archeologici Italiani
  • Parchi Archeologici
  • I Borghi storici
  • Il Patrimonio museale

Il Patrimonio Culturale Immateriale

  • Il Patrimonio Culturale Immateriale
  • La Convenzione per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale
  • La Lista Mondiale del Patrimonio Culturale Immateriale
  • Beni demoetnoantropologici (DEA)
  • Registri del Patrimonio Immateriale
  • Patrimonio museale etnoantropologico
  • Patrimonio etnomusicologo
  • Parchi letterari
  • Il patrimonio enogastronomico

Turismo Esperienziale

  • Turismo: concetti base
  • Differenza tra turista ed “escursionista”
  • Il Turismo Integrato (servizi, prodotti, territorio)
  • Le varie tipologie del turismo
  • Il Turismo Culturale
  • Turismo sostenibile
  • Il Concetto di “esperienza”
  • Dall’esperienza all’offerta esperienziale
  • Offerta esperienziale in senso lato e in senso stretto: le differenze
  • Le origini del turismo esperienziale
  • Turismo Esperienziale in Italia e nel Mondo
  • Turismo esperienziale e rapporto con il territorio (natura, enogastronomia, artigianato)
  • Differenza tra offerta esperienziale e turismo esperienziale
  • Come trasformare una semplice offerta turistica in offerta esperienziale
  • Configurazioni dei sistemi di offerta esperienziale (Punto-Punto, Pacchetto, Rete)
  • Progettare un’offerta esperienziale: analisi della domanda iniziale, l’analisi del territorio, lo studio di fattibilità, il progetto esecutivo
  • Gli attori interessati al turismo esperienziale
  • Esempi di offerta esperienziale
  • Promozione delle offerte esperienziali
  • La promozione attraverso le piattaforme web e gli OTA

Quality Management

  • Il concetto di qualità secondo la nuova norma UNI EN ISO 9001:2015; requisiti impliciti, espliciti e obbligatori, caratteristiche
  • Il concetto di servizio; caratteristiche del servizio, approfondimenti sul concetto di servizio
  • Il concetto di processo, fasi del processo, tipi di processo, esempi di processo, efficacia ed efficienza dei processi
  • Definizioni di rischio secondo le varie normative: UNI EN ISO 9001:2015, UNI ISO 31000, UNI 11230, effetto, incertezza, gli steps del risk approach
  • Altri termini e concetti base per la qualità
  • Sistemi di Gestione per la Qualità: evoluzione normativa
  • La soddisfazione del cliente,
  • Fattori (dimensioni) e indicatori di qualità nel Turismo e nella gestione del Patrimonio Culturale
  • Fattori (dimensioni) e indicatori di qualità: Cortesia, Motivazione, Competenza, Accessibilità, Comunicazione, Accoglienza, Affidabilità, Sicurezza, Infrastrutture e Attrezzature, Empatia, Flessibilità
  • La Carta dei servizi Turistici
  • Il Modello delle 4 Q:
    • Qualità Pianificata
    • Qualità erogata
    • Qualità percepita
    • Qualità Misurata
    • I processi di supporto
      • Gestione delle risorse
      • Gestione delle comunicazioni
  • I controlli della qualità (audit)
  • Gli audit nel settore turismo e Gestione del Patrimonio Culturale
  • Mistery Audit e Mistery Shoping

Aspetti giuridici 

  • La normativa italiana in materia di tutela dei beni culturali
    • I criteri per la tutela dei beni culturali
    • I vari livelli di tutela
    • Il Codice dei beni culturali e del paesaggio
  • Legislazione turistica
    • Legislazione nazionale, regionale e locale in materia di turismo
    • Aspetti giuridici delle imprese turistiche
    • Normativa nazionale, comunitaria e internazionale per la tutela del consumatore.

Strumenti per il settore turistico

  • Cultura, turismo e sviluppo economico
  • Le destinazioni turistiche
  • La competitività turistica
  • Piano di Sviluppo Turistico territoriale
  • Sistemi turistici locali
  • Finanziamenti per la filiera turistica e culturale
    • I fondi strutturali e di investimento europei (SIE)
    • Fondi diretti, indiretti e a gestione concorrente
    • Finanziamenti europei diretti
    • Finanziamenti europei indiretti gestiti a livello nazionale
    • I Programmi europei per la Cultura

Strumenti di base e trasversale

  • Privacy
    • Le principali novità del nuovo regolamento in materia di Privacy
    • I soggetti coinvolti: titolare, responsabile del trattamento, Responsabile protezione dei dati, incaricati
    • I diritti degli interessati: trasparenze, Informazioni, diritto di accesso, diritto all’oblio, diritto di limitazione, diritto di portabilità e di opposizione,
    • Le responsabilità dei soggetti coinvolti e i principali adempimenti
    • L’informativa ed il consenso informato alla luce della nuova norma
    • Analisi dei rischi
    • Il Trattamento dei dati personali nelle strutture della Filiera Turistica
    • Gli obblighi previsti dalla normativa
  • Sicurezza nei luoghi di lavoro
    • I rischi: Concetti base
    • Classificazione dei rischi
    • I Soggetti Interessati
    • Diritti, doveri, obblighi e sanzioni
    • Rischi derivanti da fattori organizzativi e gestionali
    • Rischi da scivolate e cadute delle scale
    • Rischi derivanti dalla movimentazione manuale dei carichi
    • Rischi dovuti all’impiego di apparecchiature elettriche
    • Uso dei DPI
    • Rischio di natura biologica
    • Rischi di natura chimica
    • Classificazione delle sostanze pericolose

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Operatore del Turismo Esperienziale (180 ore)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »