TAS2: Esperto del Patrimonio Culturale (Cultural Heritage Expert) 

Descrizione del Percorso Formativo

Il percorso formativo permette l’acquisizione delle conoscenze, abilità e competenze associate al seguente profilo professionale:

    • Esperto del Patrimonio Culturale

Il Percorso formativo è caratterizzato dai seguenti elementi:

  • Conforme agli standard europei EQF e ECVET: Quadro Europeo delle Qualifiche (European Qualification Framework – EQF), ) e la Raccomandazione 2009/C 155/02 (Sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionale -ECVET)
  • Modulare: Ogni Unità Didattica è una unità capitalizzabile, autonoma, con propri crediti ECVET e basata sul principio del trasferimento delle competenza
  • Flessibile:  Potranno essere riconosciuti Crediti Formativi ECVET per attività formative precedentemente svolte in percorsi analoghi e le attività di Tirocinio. Il riconoscimento avverrà nel rispetto delle  “Linee Guida Riconoscimento Crediti Formativi”
  • Compatibile con l’Elenco delle Competenze del Turismo, dell’Arte e dello Spettacolo (ECTAS). Il completamento del percorso formativo abiliterà all’inserimento relativamente alla professione acquisita. L’inserimento nell’elenco ECTAS è gratuito.
  • LifeLong Learnig (Apprendimento permanente): I Corsi LifeLong Learning sono caratterizzati dal fatto che non hanno scadenza, sono sempre aperti ed il corsista potrà sempre accedere al corso anche dopo il suo completamento, al fine di usufruire degli aggiornamenti e delle novità relative ad alcuni dei contenuti didattici del percorso formativo.
  • E-learning: Il corso può essere frequentato online da qualunque luogo e in qualsiasi orario della giornata.

Destinatari
Gli argomenti trattati rendono adatto il percorso formativo ad un’ampia platea di persone, sostanzialmente chiunque operi o desideri operare all’interno della filiera culturale e turistica (Consulenti e Operatori  Turistici).

Strutturazione del percorso formativo, Livello EQF e Crediti ECVET assegnati
800 ore di impegno totale (carico di lavoro complessivo necessarie per ottenere i risultati dell’apprendimento) distribuibili in media in un semestre e strutturate in:

    • 320 ore di formazione in modalità E-learning
    • 100 ore Project Work o Tirocinio lavorativo
    • 380 ore di impegno da dedicare allo studio individuale, al tempo per la preparazione per gli esami e la stesura della tesina finale.

Crediti Formativi ECVET (CFE): 33 (28 per le U.D, 4 per il Project Work/Tirocinio)
Livello EQF: 6

Sintesi delle Unità Didattiche (U.D)

Modulo Base

  • BAS1 UNESCO  e Patrimonio Culturale (2 CFE)
  • BAS2 Il Patrimonio Naturale (2 CFE)
  • BAS3 Il Patrimonio Immateriale (2 CFE)
  • BAS4. Il Patrimonio Archeologico, Storico e Artistico (2 CFE)
  • BAS5 Il Patrimonio Enogastronomico (2 CFE)
  • BAS10: Storia dell’Arte (4 CFE)
  • BASLX Il Patrimonio Enogastronomico Regionale (2 CFE)

Modulo Quality Management

  • QMN6 Quality Management (2 CFE)

Modulo Professionalizzante

  • SPE12 Competitività e Sviluppo Turistico (2 CFE)
  • SPE16 Finanziamenti per la filiera turistica (2 CFE)
  • SPE17 Legislazione Turistica (2 CFE)
  • SPE18 La normativa per la tutela e la fruizione dei Beni Culturali (2 CFE)

Modulo Trasversale

  • TRA6 Informatica per la Comunicazione (1 CFE)

Profilo Professionale e normativa di riferimento

Chi è

L’Esperto del Patrimonio Culturale (E-PC) fornisce la sua consulenza in materia di Patrimonio Culturale nei confronti di strutture pubbliche e private che intendono sviluppare Piani di Sviluppo Turistico territoriali o offerte turistiche di tipo integrato

L’attività professionale dell’Esperto del Patrimonio Culturale, costituisce attività professionale non regolamentata ai sensi dell’art. 2 della Legge n. 4/2013 che comprende le professioni non organizzate in ordini o collegi. Tale figura è inoltre riconosciuta dall’Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali (AIPTOC) autorizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) a rilasciare Attestato di qualità e di qualificazione professionale dei Servizi ai sensi degli Artt. 4, 7 e 8 della legge 4/2013

Le sue conoscenze

L’Esperto del Patrimonio Culturale (E-PC) ha una profonda conoscenza del Patrimonio Culturale, nelle sue varie forme da quello materiale (beni culturali storico-artistico, beni paesaggistici e naturali) a quello immateriale (tradizione, folklore, arte, enogastronomia, artigianato tipico), è la principale base di partenza dell’offerta turistica (cosa promuovere). L’Esperto del Patrimonio Culturale dovrà pertanto avere una accurata conoscenza del Patrimonio Culturale Nazionale e Regionale, inoltre al fine di effettuare adeguate comparazioni dovrebbe, almeno a grandi linee, conoscere le principali testimonianze del Patrimonio Culturale Europeo e Internazionale.

Normativa di riferimento
L’attività professionale della figura professionale in uscita dal presente percorso formativo costituisce attività professionale non regolamentate ai sensi dell’art. 2 della Legge n. 4/2013 che comprende le professioni non organizzate in ordini o collegi.

Tale figura è inoltre riconosciuta dall’Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali (AIPTOC) autorizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) a rilasciare Attestato di qualità e di qualificazione professionale dei Servizi ai sensi degli Artt. 4, 7 e 8 della legge 4/2013

Attestazioni rilasciate

  • Esperto del Patrimonio Culturale

Costo

Costo di iscrizione intero percorso rateizzato € 1664 (128 in sede di prima iscrizione + 12 rate di € 128)
Pagamento prima rata (in caso di pagamento rateale)

In caso di pagamento totale all’inizio del corso si applica uno sconto del 40%

Intero percorso formativo € 998,4 (Acquista intero corso)

Il percorso formativo

Destinatari del percorso formativo

Gli argomenti trattati rendono adatto il percorso formativo ad un’ampia platea di persone, sostanzialmente chiunque operi o desideri operare all’interno della filiera culturale e turistica (Consulenti e Operatori Turistici).

  • Consulenti che intendono fornire supporto e conoscenze per la predisposizione di Piani di Sviluppo Turistico territoriali o offerte turistiche di tipo integrato
  • Dirigenti della P.A e di Strutture operanti nel settore della promozione turistica che hanno interesse a pianificare offerte turistiche di tipo integrato
  • Operatori Turistici turistica che hanno interesse a proporre offerte turistiche di tipo integrato

Project Work/Tirocinio Lavorativo e Tesina Finale

L’attività di Project Work avrà come obiettivo lo sviluppo di un progetto relativo a contesti reali concordati con il Tutor didattico. L’impegno complessivo per il Project Work è di almeno 100 ore. In alternativa è possibile sostituire il Project work con attività di tirocinio lavorativo nel rispetto di quanto previsto dal regolamento “Linee Guida Riconoscimento CFE”. Prima dell’esame finale è necessario aver presentato anche la tesina finale da concordare, nei contenuti con la segreteria didattica.

Esame Finale
L’esame finale (scritto e orale, eventualmente in videoconferenza) .
I Partecipanti, una volta acquisti 32 Crediti ECVET e presentata la tesina finale, potranno accedere all’esame finale (eventualmente, su richiesta, in videoconferenza)

Per informazioni: Centro Studi Helios 0932 229065 mail: turismo@centrostudihelios.it 

Share This Post
Translate »