ecm 34 3

Modulo Qualità : ECM34 3

Confronto delle versioni della ISO 9001

Punto UNI EN ISO 9001:2015 Punto UNI EN ISO 9001:2008
0 INTRODUZIONE 0 INTRODUZIONE
1 SCOPO 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE
1.1 Generalità
1.2 Applicazione
2 RIFERIMENTI NORMATIVI 2 RIFERIMENTI NORMATIVI
3 TERMINI E DEFINIZIONI 3 TERMINI E DEFINIZIONI
4 CONTESTO DELL’ORGANIZZAZIONE
4.1 Comprendere l’Organizzazione ed il suo contesto
4.2 Comprendere le esigenze e le aspettative delle Parti Interessate Rilevanti
4.3 Determinare lo scopo del Sistema di Gestione per la Qualità 4.2.2 Manuale Qualità
4.4 Sistema di Gestione per la Qualità e suoi processi (ed interazioni) 4 SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ
5 LEADERSHIP 5 RESPONSABILITÀ DELLA DIREZIONE
5.1.1 Leadership e Impegno della direzione 5.1 Impegno della direzione
5.1.2 Focalizzazione alla soddisfazione del Cliente 5.2 Attenzione focalizzata al cliente
5.2 Politica per la Qualità 5.3 Politica per la qualità
5.3 Ruoli organizzativi, responsabilità e autorità 5.5

5.5.1

5.5.2

Responsabilità, autorità e comunicazione

Responsabilità ed autorità

Rappresentante della direzione

6 PIANIFICAZIONE 5.4 Pianificazione
6.1 Azioni per indirizzare/valutare Rischi ed Opportunità 8.5.3 Azioni Preventive
5.4 PIANIFICAZIONE [solo titolo]
6.2 Definizione degli Obiettivi del SGQ e pianificazione per raggiungere tali obiettivi 5.4.1

5.4.2

Obiettivi per la qualità

Pianificazione del sistema di gestione per la qualità

6.3 Pianificazione dei cambiamenti 8.5.3 Azioni preventive
7 SUPPORTO (ELEMENTI ALLA BASE DEL FUNZIONAMENTO DELL’ORGANIZZAZIONE) 6 GESTIONE DELLE RISORSE [solo titolo]
7.1.1 Risorse 6.1 Messa a disposizione delle risorse
7.1.2 Persone 6.2 Risorse umane [solo titolo]
6.2.1

6.2.2

Generalità

Competenza e Consapevolezza

7.1.3 Infrastrutture 6.3 Infrastrutture
7.1.4 Ambiente per operatività e processi 6.4 Ambiente di lavoro
7.1.5 Risorse necessarie per monitoraggi e misurazioni 7.6 Tenuta sotto controllo delle apparecchiature di monitoraggio e di misurazione
7.1.6 Competenze organizzative
7.2 Competenza 6.2.1 Generalità
7.3 consapevolezza 6.2.2 Competenza, formazione-addestramento e consapevolezza
7.4 Comunicazione Interna ed Esterna 5.5.3 Comunicazione interna
7.5 Informazioni Documentate 4.2 Documentazione
7.5.1 Requisiti Generali 4.1 Requisiti generali
7.5.2 Realizzazione e Aggiornamento delle Informazioni Documentate 4.2

4.2.1

4.2.2

Requisiti relativi alla documentazione

Generalità

Manuale per la qualità

7.5.3 Controllo delle Informazioni Documentate 4.2.3

4.2.4

Tenuta sotto controllo dei documenti

Tenuta sotto controllo delle registrazioni

8 CONTROLLO OPERATIVO 7 REALIZZAZIONE DEL PRODOTTO [solo titolo]
8.1 Pianificazione del Controllo Operativo 7.1 Pianificazione della realizzazione del prodotto
8.2 Definizione dei Requisiti di Prodotti e Servizi 7.2 Processi relativi al cliente
8.2.1 Comunicazione con il Cliente 7.2.3 Comunicazione con il cliente
8.2.2 Determinazione dei Requisiti di Prodotti e Servizi 7.2.1 Determinazione dei requisiti relativi al prodotto
8.2.3 Riesame dei Requisiti di Prodotti e Servizi (ID) 7.2.2 Riesame dei requisiti relativi al prodotto
8.3 Progettazione e Sviluppo di Prodotti e Servizi 7.3 Progettazione e sviluppo [solo titolo]
8.3.1 Generalità
8.3.2 Pianificazione della Progettazione e Sviluppo 7.3.1 Pianificazione della progettazione e sviluppo
8.3.3 Elementi in ingresso nella Progettazione e Sviluppo 7.3.2 Elementi in ingresso alla progettazione e sviluppo
8.3.4 Controlli nella Progettazione e Sviluppo 7.3.3

7.3.4

7.3.5

7.3.6

Elementi in uscita alla progettazione e sviluppo

Riesame della progettazione e sviluppo

Verifica della progettazione e sviluppo

Validazione della progettazione e sviluppo

8.3.5 Cambiamenti nella Progettazione e Sviluppo 7.3.7 Tenuta sotto controllo delle modifiche della progettazione e sviluppo
8.4 Controllo dei fornitori esterni di Prodotti e Servizi 7.4 Approvvigionamento
8.4.1 Generalità 7.4.1 Processo di approvvigionamento
8.4.2 Tipo ed Estensione dei controlli sui fornitori esterni di Prodotti e Servizi 7.4.3 Verifica del prodotto approvvigionato
8.4.3 Informazioni per i fornitori 7.4.2 Informazioni relative all’approvvigionamento
8.5 Produzione ed Erogazione del Servizio 7.5 Produzione ed erogazione del servizio
8.5.1 Controllo della Produzione ed Erogazione del Servizio 7.5.1 Tenuta sotto controllo della produzione ed erogazione del servizio
7.5.2 Validazione dei processi di produzione e di erogazione del servizio
.5.2 Identificazione e tracciabilità 7.5.3 Identificazione e rintracciabilità
8.5.3 Proprietà di Clienti e Fornitori 7.5.4 Proprietà del cliente
8.5.4 Conservazione di Prodotti e Servizi 7.5.5 Conservazione del prodotto
8.5.5 Attività Post-Vendita 7.5.1 Tenuta sotto controllo della produzione ed erogazione del servizio
8.5.6 Controllo dei cambiamenti
8.6 Rilascio dei Prodotti Servizi 8.2.4 Monitoraggio e misurazione del prodotto
8.7 Controllo delle Non Conformità di Prodotti Servizi 8.3 Tenuta sotto controllo del prodotto non conforme
9 VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE 8 MISURAZIONE, ANALISI E MIGLIORAMENTO [solo titolo]
9.1 Monitoraggio, misurazione, analisi e valutazione 8.2.3 Monitoraggio e misurazione dei processi
8.2.4 Monitoraggio e misurazione del prodotto
8.4 Analisi dei dati
9.1.1 Generalità 8.1 Generalità
9.1.2 Soddisfazione dei Clienti 8.2.1 Soddisfazione del cliente
9.1.3 Analisi e Valutazione 8.2 Monitoraggio e misurazione [solo titolo]
9.2 Audit Interno 8.2.2 Audit interno
9.2.1 Audit Interni ad intervalli pianificati
9.2.2 Pianificazione degli Audit
9.3 Riesame della Direzione (Management) 5.6

5.6.1

5.6.2

5.6.3

Riesame da parte della direzione

Generalità

Elementi in ingresso per il riesame

Elementi in uscita dal riesame

10 MIGLIORAMENTO 8.5 Miglioramento [solo titolo]
10.1 Generalità
10.2 Non Conformità ed Azioni Correttive 8.5.2 Azioni correttive
10.3 Miglioramento Continuo 8.5.1 Miglioramento continuo

 

Lezione 9. Contesto dell’Organizzazione

Punto UNI EN ISO 9001:2015 Punto UNI EN ISO 9001:2008
4 CONTESTO DELL’ORGANIZZAZIONE
4.1 Comprendere l’Organizzazione ed il suo

contesto

4.2 Comprendere le esigenze e le aspettative delle

Parti Interessate Rilevanti

4.3 Determinare lo scopo del Sistema di Gestione

per la Qualità

4.2.2 Manuale Qualità
4.4 Sistema di Gestione per la Qualità e suoi

processi (ed interazioni)

4.1 Sistema di Gestione per la qualità: Requisiti generali

Lezione 10: Leadership

Punto UNI EN ISO 9001:2015 Punto UNI EN ISO 9001:2008
5 LEADERSHIP 5 RESPONSABILITÀ DELLA DIREZIONE
5.1.1 Leadership e Impegno della direzione 5.1 Impegno della direzione
5.1.2 Focalizzazione alla soddisfazione del Cliente 5.2 Attenzione focalizzata al cliente
5.2 Politica per la Qualità 5.3 Politica per la qualità
5.3 Ruoli organizzativi, responsabilità e autorità 5.5

5.5.1

5.5.2

Responsabilità, autorità e comunicazione Responsabilità ed autorità

Rappresentante della direzione

6 PIANIFICAZIONE 5.4 Pianificazione
6.1 Azioni per indirizzare/valutare Rischi ed

Opportunità

8.5.3 Azioni Preventive
5.4 PIANIFICAZIONE [solo titolo]
6.2 Definizione degli Obiettivi del SGQ e pianificazione per raggiungere tali obiettivi 5.4.1

5.4.2

Obiettivi per la qualità

Pianificazione del sistema di gestione per la qualità

6.3 Pianificazione dei cambiamenti 8.5.3 Azioni preventive

Organigramma: descrive la struttura organizzativa dell’azienda attraverso l’esplicitazione delle Responsabilità

Organizzative/funzionali (responsabilità di funzionamento, coordinamento) affidate alle varie Unità Organizzative (o operative).

Un esempio di organigramma e relativo mansionario

Si consideri l’esempio di uno studio professionale

ORGANIGRAMMA

Lezione 11: La Gestione delle risorse umane (persone)

Punto UNI EN ISO 9001:2015 Punto UNI EN ISO 9001:2008
7 SUPPORTO (ELEMENTI ALLA BASE DEL FUNZIONAMENTO

DELL’ORGANIZZAZIONE)

6 GESTIONE DELLE RISORSE [solo titolo]
7.1.1 Risorse 6.1 Messa a disposizione delle risorse
7.1.2 Persone 6.2 Risorse umane [solo titolo]
6.2.1

6.2.2

Generalità

Competenza e Consapevolezza

7.1.6 Competenze organizzative
7.2 Competenza 6.2.1 Generalità
7.3 consapevolezza 6.2.2 Competenza, formazione-addestramento e

consapevolezza

Lezione 12: Gestione delle risorse logistiche: attrezzature, infrastrutture e ambienti

Punto UNI EN ISO 9001:2015 Punto UNI EN ISO 9001:2008
7 SUPPORTO (ELEMENTI ALLA BASE DEL FUNZIONAMENTO

DELL’ORGANIZZAZIONE)

6 GESTIONE DELLE RISORSE [solo titolo]
7.1.1 Risorse 6.1 Messa a disposizione delle risorse
7.1.3 Infrastrutture 6.3 Infrastrutture
7.1.4 Ambiente per il funzionamento dei processi 6.4 Ambiente di lavoro

Lezione 13: Strumenti di misura e monitoraggio e pianificazione

Strumenti di misura e monitoraggio

Risorse necessarie per monitoraggi e misurazioni

Punto UNI EN ISO 9001:2015 Punto UNI EN ISO 9001:2008
7 SUPPORTO (ELEMENTI ALLA BASE DEL FUNZIONAMENTO

DELL’ORGANIZZAZIONE)

6 GESTIONE DELLE RISORSE [solo titolo]
7.1.5 Risorse necessarie per monitoraggi e

misurazioni

7.6 Tenuta sotto controllo delle apparecchiature di

monitoraggio e di misurazione

Pianificazione e tenuta sotto controllo del servizio

Punto UNI EN ISO 9001:2015 Punto UNI EN ISO 9001:2008
8 CONTROLLO OPERATIVO REALIZZAZIONE DEL PRODOTTO [solo

titolo]

8.1 Pianificazione del Controllo Operativo 7.1 Pianificazione della realizzazione del prodotto

Lezione 14. Comunicazione e Informazioni documentate

Punto UNI EN ISO 9001:2015 Punto UNI EN ISO 9001:2008
7 SUPPORTO (ELEMENTI ALLA BASE DEL FUNZIONAMENTO

DELL’ORGANIZZAZIONE)

GESTIONE DELLE RISORSE [solo titolo]
7.4 Comunicazione Interna ed Esterna 5.5.3 Comunicazione interna
7.5 Informazioni Documentate 4.2 Documentazione
7.5.1 Requisiti Generali 4.1 Requisiti generali
7.5.2 Realizzazione e Aggiornamento delle Informazioni Documentate 4.2

4.2.1

4.2.2

Requisiti relativi alla documentazione Generalità

Manuale per la qualità

7.5.3 Controllo delle Informazioni Documentate 4.2.3

4.2.4

Tenuta sotto controllo dei documenti Tenuta sotto controllo delle registrazioni

Lezione 15. Definizione dei requisiti di prodotti e servizi

Punto UNI EN ISO 9001:2015 Punto UNI EN ISO 9001:2008
8 CONTROLLO OPERATIVO 7 REALIZZAZIONE DEL PRODOTTO [solo

titolo]

8.2 Definizione dei Requisiti di Prodotti e Servizi 7.2 Processi relativi al cliente
8.2.1 Comunicazione con il Cliente 7.2.3 Comunicazione con il cliente
8.2.2 Determinazione dei Requisiti di Prodotti e

Servizi

7.2.1 Determinazione dei requisiti relativi al prodotto
8.2.3 Riesame dei Requisiti di Prodotti e Servizi 7.2.2 Riesame dei requisiti relativi al prodotto

Lezione 16. Progettazione e sviluppo

Punto UNI EN ISO 9001:2015 Punto UNI EN ISO 9001:2008
8 CONTROLLO OPERATIVO 7 REALIZZAZIONE DEL PRODOTTO [solo

titolo]

8.3 Progettazione e Sviluppo di Prodotti e Servizi 7.3 Progettazione e sviluppo [solo titolo]
8.3.1 Generalità
8.3.2 Pianificazione della Progettazione e Sviluppo 7.3.1 Pianificazione della progettazione e sviluppo
8.3.3 Elementi in ingresso nella Progettazione e

Sviluppo

7.3.2 Elementi in ingresso alla progettazione e sviluppo
8.3.4 Controlli nella Progettazione e Sviluppo 7.3.3

7.3.4

7.3.5

7.3.6

Elementi in uscita alla progettazione e sviluppo Riesame della progettazione e sviluppo Verifica della progettazione e sviluppo

Validazione della progettazione e sviluppo

8.3.5 Cambiamenti nella Progettazione e Sviluppo 7.3.7 Tenuta sotto controllo delle modifiche della

progettazione e sviluppo

Lezione 17. Controllo dei Fornitori

Punto UNI EN ISO 9001:2015 Punto UNI EN ISO 9001:2008
8 CONTROLLO OPERATIVO 7 REALIZZAZIONE DEL PRODOTTO [solo

titolo]

8.4 Controllo dei fornitori esterni di Prodotti e

Servizi

7.4 Approvvigionamento
8.4.1 Generalità 7.4.1 Processo di approvvigionamento
8.4.2 Tipo ed Estensione dei controlli sui fornitori

esterni di Prodotti e Servizi

7.4.3 Verifica del prodotto approvvigionato
8.4.3 Informazioni per i fornitori 7.4.2 Informazioni relative all’approvvigionamento

I diagrammi di flusso sono formati con simboli facilmente riconoscibili; i simboli comunemente usati sono illustrati di seguito:

 

Punti

decisionali

Descrizione di

attività

Per mostrare la direzione di

flusso da un’attività a quella

successiva

Procedura per la descrizione di un processo esistente:

  1. Identificare l’inizio e la fine del processo.
  2. Osservare l’intero processo, compreso tra la prima e l’ultima fase.
  3. Definire gli stadi del processo (attività, decisioni, entrate ed uscite).
  4. Costruire una bozza di diagramma di flusso per rappresentare il processo.
  5. Rivedere la bozza del diagramma di flusso insieme alle persone coinvolte nel processo.
  6. Migliorare il diagramma di flusso in base alla precedente revisione.
  7. Verificare il diagramma di flusso con il processo reale.
  8. Datare il diagramma di flusso per futuri riferimenti ed usi (può servire per registrazione di come il processo funziona effettivamente e per identificare opportunità per il miglioramento).
Esempio di diagramma di flusso

Chiariamo le attività associate al diagramma di flusso (relativamente alle prime 5 attività)

Translate »